INFORMATIVA BREVE

La informiamo che, per migliorare la sua esperienza di navigazione su questo sito web, utilizziamo diversi tipi di cookie, tra cui:
Cookie di tipo funzionale alla navigazione (functionality cookie); Cookie di tipo pubblicitario (advertising cookie); Cookie di tipo statistico (performance cookie); che consentono di accedere a dati personali raccolti durante la navigazione.
Nella pagina della Informativa Estesa sono presenti le istruzioni per negare il consenso all'installazione di qualunque cookie. Cliccando su "ACCETTA" o continuando la navigazione, saranno attivati tutti i cookie specificati nell'Informativa Estesa ai sensi degli artt. 13 e 14 Reg.to UE 2016/679.

ACCETTA X

Tivoli - Finale Nazionale C.D.S Pista - Risultati

Inserito da Vincenzo Consoli il 08/07/2021 alle 21:13 nella sezione pista

Scusate il ritardo, ma alcuni impegni personali post trasferta mi hanno impedito di pubblicare tempestivamente i risultati della spedizione dei nostri 11 Pistard alla finale dei CDS del 3 e 4 luglio.

Vorrei prendere in prestito una citazione di “Allegriana” memoria che mi perdonerete: “Innanzi tutto bisogna fà i homplimenti a tutti i Ragazzi”.
Perché ognuno ha dato alla maglia Road fino all’ultima goccia di energia e ha condiviso, nonostante le condizioni ambientali e climatiche avverse, lo spirito giusto di squadra contraddistinto da una sana amicizia e da una grande passione per l’Atletica.

Il risultato finale non ha rispecchiato tutto il nostro potenziale sia per assenze di qualche top performer, sia per imprevedibili eventi come alcuni infortuni che ci hanno costretto a modificare in corso d’opera qualche schieramento.

La fase regionale ci aveva visti all’11° posto fra tutte le pretendenti alla finale, mentre a Tivoli abbiamo dovuto accontentarci di un onorevole 15° posto su 25 squadre presenti.
Certamente il riuscire a replicare le prestazioni della fase di qualificazione ci avrebbe consentito di confermare agevolmente l’11° posto distante solo 20,5 punti, o addirittura di puntare a scalare la decima posizione.
Questo potrà essere l’obiettivo da perseguire per il 2022, anche perché i risultati individuali sono stati per lo più positivi con diverse prestazioni che sono divenute primati personali o stagionali.
La classifica di società è consultabile sulla pagina dedicata del sito Fidal.it.

La parte inziale della prima giornata ci aveva dato speranze di poter mantenere i buoni propositi.

Sui 100 metri abbiamo assistito al debutto in chiave nazionale di Pre Etugall, di nazionalità cingalese, che veste la maglia Road da alcuni anni; Pre è divenuto “equiparato italiano” giusto in tempo per partecipare a pieno titolo ai CDS e coprire, anziché una sola, le gare permesse agli atleti italiani (due individuali e una staffetta). Buona la sua prestazione, a soli 5 centesimi dalla sua unica gara dell’anno sulla distanza.
Season Best per l’eclettico Alberto Bertiglia che si migliora di 2 centesimi.

I 400 metri hanno visto primeggiare il nostro Uomo dei Record Aldo Del Rio che, con una prestazione poco più lenta della sua recente MPI, ha messo in riga altri 40 atleti portando nel nostro carniere i primi 100 punti di giornata, soffrendo però nel finale con un preallarme di tallonite che gli ha condizionato poi il resto dei CDS.
S.B. per chi scrive con un miglioramento di oltre due secondi.

Sui 1500 Massimo Cimato ha confermato la sua affidabilità andando a vincere la sua serie con un finale di gara in crescendo.
Grande ultimo giro per l’esordiente Guglielmo Bondioni buon terzo nella sua serie che era composta di atleti senza tempi di accredito e con notevoli differenze di passo.

Franco Caltabiano, impegnato nel salto in alto, ha confermato la sua misura della fase di qualificazione dando alla maglia Road il solito apporto in termini di punti, ma avrebbe voluto fare di più.

S.B. per Bruno Mantovani nel lancio del disco, con una misura superiore di 72 centimetri rispetto alla gara di Novara dello scorso 5 giugno.

Angelo Lapolla si supera alla grande e stabilisce il suo S.B. nel giavellotto con oltre tre metri di miglioramento, pur dovendo rinunciare a due dei quattro lanci a disposizione per un risentimento muscolare alla spalla di lancio, ma pronto subito dopo a riempire la casella vuota della 4x100 lasciata libera a malincuore da Ercole Sesini.

Il salto triplo avrebbe dovuto essere una delle specialità in cui fare incetta di punti con Ercole, eccezionale contributore durante la fase di qualificazione. Però, quando la sfortuna è dietro l’angolo, come nel caso di Ercole, può capitare l’imprevisto.
Come quella contrattura che senti durante il riscaldamento ad un polpaccio, che pensi di gestire per fare un salto in sicurezza e che invece ti colpisce con più forza sull’altra gamba mentre provi il primo allungo in pedana.
Il nostro Ercole dovrà rinunciare al triplo e poi a correre la 4x100.
Con già nei suoi pensieri la rinuncia al salto in lungo del giorno dopo, partorirà l’idea dello scambio di gare per domenica con Angelo (peso vs. salto in lungo).

La prima giornata si conclude con la 4x100, con Etugall, Lapolla, Caltabiano e Bertiglia, che migliora nettamente la prestazione del 23 maggio scorso abbattendo il muro del minuto.

Prime gare di corsa della domenica le serie dei 5000 che, per una sconsiderata programmazione, si sono corse nell’orario più caldo del mezzogiorno.
Il nostro alfiere Guglielmo Bondioni, alla sua seconda esperienza nella specialità, piazza una prestazione monstre con miglioramento di oltre 33 secondi e correndo alla media di 3’27” al km. Se gli diamo tempo, il ragazzo - che con i suoi 46 anni è il più giovane della spedizione - crescerà ancora e ci darà tante soddisfazioni.

Nel getto del peso Bruno Mantovani inanellava il suo secondo S.B. con +18 cm ed Ercole “polpacci dolenti” si cimentava nella stessa disciplina penalizzato però dal non poter contare pienamente sulle sue forze.

Fra tante buone prestazioni bisogna annotare anche un Personal Worst, il mio sui 200 hs, complice un complicato passaggio del sesto ostacolo con la seconda gamba in ritardo come un regionale di Trenord.

Gara da tanti punti sarebbe stata quella dei 200. Stavolta Aldo Del Rio ha dovuto abdicare al trono per scongiurare l’aggravamento della tallonite e poter completare la staffetta 4x400.
Pre Etugall, che gareggiava per la prima volta nell’anno sulla distanza, si è difeso bene nonostante un leggero accenno di stanchezza nel finale.

Angelo Lapolla e Franco Caltabiano hanno calcato la pedana del lungo, entrambi con notevoli margini di miglioramento per il futuro.

Gli 800 hanno visto protagonisti nella stessa serie Adriano Fascia e Massimo Cimato.
Adriano in spolvero fino ai 600 ha pagato la stanchezza dei 150 km in auto percorsi appena prima della gara, chiudendo vicino al miglior tempo di stagione (solo 7 centesimi in più!), mentre Massimo è stato di nuovo protagonista di un ottimo giro finale che lo ha portato a chiudere in seconda posizione ma a 1”31 dal suo S.B.

Gara classica di chiusura delle due giornate è stata la 4x400, competizione che, come tutte le staffette, racchiude lo spirito di squadra che si crea in uno sport strettamente individuale come l’Atletica.
La nostra staffetta, con i due ottocentisti Fascia e Cimato e i due quattrocentisti Del Rio e Consoli, ha migliorato di quasi un secondo la prestazione di Mantova del 16 maggio chiudendo in tredicesima posizione assoluta su 23.

Di seguito i risultati gara per gara. I punteggi dell’ultima colonna evidenziati in neretto sono quelli validi per la compilazione della classifica di società.


CDS MASTER SU PISTA 2021 - FINALE NAZIONALE
Tivoli 3 e 4 luglio 2021
GaraAtletaRisultatoCategoriaPunti tabellariPosizione per punti tabellariAtleti in garaPunti Classifica
100 Gnanasiri Prematilak ETUGALL PEDEGE 15:43 SM75 708 23° 44 78
100 Alberto BERTIGLIA 13:27 SM45 524 35° 44 66
200 Gnanasiri Prematilak ETUGALL PEDEGE 33:11 SM75 741 20° 41 81
400 Aldo DEL RIO 1.05:71 SM75 1249 41 100
400 Vincenzo CONSOLI 1.03:70 SM60 697 23° 41 78
800 Massimo CIMATO 2.19:36 SM55 768 11° 34 90
800 Adriano FASCIA 2.21:42 SM50 612 24° 34 77
1500 Massimo CIMATO 4.51:44 SM55 817 36 92
1500 Gugliemo BONDIONI 4.53:72 SM45 567 30° 36 71
5000 Gugliemo BONDIONI 17.16:81 SM45 679 15° 31 86
200HS Vincenzo CONSOLI 36:53 SM60 444 21° 29 80
ALTO Franco CALTABIANO 1.27 SM70 831 14° 32 87
LUNGO Angelo LAPOLLA 3.87 SM65 684 20° 36 81
LUNGO Franco CALTABIANO 3.45 SM70 648 22° 36 79
DISCO Bruno MANTOVANI 32.08 SM70 804 40 93
GIAVELLOTTO Angelo LAPOLLA 30.16 SM65 697 12° 32 89
PESO Bruno MANTOVANI 10.25 SM70 750 17° 39 83,50
PESO Ercole SESINI 8.00 SM65 660 26° 39 75
4X100 Etugall-Lapolla-Caltabiano-Bertiglia 59:56 SM65 602 20° 22 81
4X400 Fascia-Cimato-Del Rio-Consoli 4.20:88 SM60 720 13° 23 88

Letto 240 volte